Evento Apple 18 Ottobre 2021

Il rivoluzionario MacBook Pro con chip M1 Pro e M1 Max offre prestazioni e autonomia straordinarie e il miglior display mai visto su un notebook

Il nuovo MacBook Pro ha una videocamera a 1080p, il miglior sistema audio mai integrato in un computer portatile e la connettività più avanzata di sempre in un MacBook Pro

Apple oggi ha svelato il nuovo MacBook Pro completamente reinventato con gli innovativi M1 Pro e M1 Max, i primi chip professionali sviluppati per Mac. Disponibile nei modelli da 14″ e 16″, MacBook Pro offre prestazioni straordinarie per elaborazione, grafica e machine learning (ML) sia quando è collegato all’alimentazione, sia quando non lo è, e assicura un’autonomia fenomenale, rendendo possibili flussi di lavoro prima inimmaginabili su un computer portatile. Il nuovo MacBook Pro ha uno splendido display Liquid Retina XDR, una vasta gamma di porte per una connettività evoluta, una videocamera FaceTime HD da 1080p e il miglior sistema audio mai integrato in un notebook. Abbinato a macOS Monterey, progettato sin dalle fondamenta per sfruttare tutta la potenza dei chip M1 Pro e M1 Max, offre un’esperienza utente che, semplicemente, non ha rivali. Infrangendo i limiti tradizionalmente associati ad un computer portatile, MacBook Pro è progettato per chi si occupa a livello professionale di sviluppo, fotografia, cinema, arte 3D, scienza e musica, e per chiunque desideri il miglior notebook al mondo. Il nuovo MacBook Pro si aggiunge al MacBook Pro 13″ con chip M1 per dare vita alla famiglia di computer portatili più potente di sempre. I modelli di MacBook Pro da 14″ e 16″ possono essere ordinati da oggi e saranno disponibili a partire da martedì 26 ottobre.

Apple presenta M1 Pro e M1 Max, i chip più potenti che abbia mai realizzato

Con una CPU fino a 10-core, una GPU 32-core, 64GB di memoria unificata, accelerazione ProRes e la migliore efficienza energetica del settore, i nuovi chip sono il cuore del nuovo MacBook Pro

Apple ha annunciato oggi M1 Pro e M1 Max, gli ultimi rivoluzionari chip per Mac. M1 Pro sviluppa ulteriormente la già innovativa architettura del chip M1, offrendo prestazioni straordinarie e l’efficienza energetica migliore del settore mentre M1 Max porta queste capacità ad un livello ancora superiore. La CPU di M1 Pro e M1 Max garantisce prestazioni più scattanti fino al 70% rispetto al chip M1, rendendo velocissime attività come programmare con Xcode. La GPU di M1 Pro è due volte più veloce rispetto al chip M1, e quella di M1 Max lo è addirittura il quadruplo, permettendo agli utenti professionali di gestire in modo fluido anche i flussi di lavoro di grafica più impegnativi.

M1 Pro e M1 Max introducono per la prima volta un’architettura system-on-a-chip (SoC) sui sistemi professionali. Questi chip offrono memoria unificata veloce, le migliori prestazioni per watt del settore e un’incredibile efficienza energetica, unite a una maggiore banda di memoria e capacità. M1 Pro ha fino a 200 GB/s di banda di memoria e supporta fino a 32GB di memoria unificata. M1 Max ha una banda di memoria fino a 400GB/s, il doppio rispetto al chip M1 Pro e quasi sei volte rispetto al processore M1, e supporta fino a 64GB di veloce memoria unificata. A differenza dei PC portatili di ultima generazione, che hanno al massimo 16GB di memoria grafica, questa enorme quantità di memoria permette di svolgere attività impegnative a livello grafico prima inimmaginabili su un laptop. Grazie a un’architettura efficiente, M1 Pro e M1 Max offrono lo stesso livello di prestazioni indipendentemente che il MacBook sia collegato all’alimentazione o usi la batteria. M1 Pro e M1 Max hanno inoltre motori multimediali potenziati con acceleratori ProRes dedicati specificamente per l’elaborazione video professionale. M1 Pro e M1 Max sono di gran lunga i chip più potenti che Apple abbia mai realizzato.

Ecco la nuova generazione di AirPods: gli auricolari wireless più famosi al mondo migliorano ancora

I nuovi AirPods offrono audio spaziale, una qualità audio all’avanguardia nel settore, una maggiore autonomia e un design rinnovato

Apple ha annunciato oggi la terza generazione di AirPods, con audio spaziale, funzioni evolute, un’esperienza d’ascolto magica e un nuovo design affusolato. Grazie alla potenza del chip H1 unita a un sistema acustico progettato da Apple, i nuovi AirPods usano l’audio computazionale per offrire un suono incredibile con equalizzazione adattiva. Ogni utente può godersi l’audio spaziale con Dolby Atmos su Apple Music, nei film e nelle serie TV, e beneficiare del rilevamento dinamico della posizione della testa, su tutti i dispositivi Apple. Oltre a essere resistenti al sudore e all’acqua, i nuovi AirPods hanno un sensore di pressione per gestire chiamate e riproduzione musicale in modo semplice e intuitivo. Hanno una maggiore autonomia e offrono fino a sei ore di ascolto1 e fino a 30 ore di ascolto totali con la comoda custodia di ricarica. Gli AirPods di terza generazione fanno ora parte della famiglia di auricolari più famosa al mondo; possono essere ordinati a partire da oggi e potranno essere acquistati nei negozi da martedì 26 ottobre.

Apple presenta HomePod mini in nuovi colori vivaci

HomePod mini offre un suono incredibile, interagisce alla perfezione con iPhone, integra l’intelligenza di Siri ed è la base perfetta per qualunque sistema di domotica

Apple ha annunciato oggi HomePod mini in tre nuovi vivaci colori, giallo, arancione e blu, dando agli utenti una maggiore libertà di esprimere la propria personalità e il proprio stile in ogni ambiente. Con appena 8,43 cm di altezza, HomePod mini offre un’esperienza di ascolto eccezionale, l’intelligenza di Siri e funzioni di domotica, mantenendo privacy e sicurezza alla base. La sua perfetta integrazione con i prodotti e i servizi Apple rendono HomePod mini l’altoparlante smart perfetto per chiunque abbia un dispositivo Apple. Da novembre, HomePod mini sarà disponibile a soli €99 nei nuovi colori e in bianco e in grigio siderale con dettagli in tinta, come superficie touch colorata, tessuto a rete, icone del volume e cavo di alimentazione intrecciato.

Final Cut Pro e Logic Pro ottimizzati con potenti funzioni e prestazioni senza precedenti per il nuovo MacBook Pro con chip M1 Pro e M1 Max

Final Cut Pro offre un enorme miglioramento delle prestazioni con i video 8K; Logic Pro integra un set completo di strumenti per creare musica in audio spaziale

Apple oggi ha aggiornato Final Cut Pro e Logic Pro con nuove potenti funzioni dedicate a chi si occupa a livello professionale di creazione audio e video; entrambi sono stati ottimizzati per sfruttare appieno la potenza e le prestazioni dei chip M1 Pro e M1 Max del nuovo MacBook Pro. Chi utilizza Final Cut Pro sul nuovo MacBook Pro per l’editing video potrà eseguire operazioni prima inimmaginabili su un computer Mac, per esempio potrà riprodurre sette stream di video 8K ProRes o gestire il color grading di video 8K HDR con il nuovo display Liquid Retina XDR, una novità assoluta per qualsiasi portatile. Final Cut Pro introduce inoltre un nuovo Object Tracker che si avvale del machine learning per rilevare automaticamente volti e oggetti e seguire i loro movimenti per creare splendidi titoli ed effetti di qualità cinematografica su qualsiasi Mac. Logic Pro, il software professionale per la produzione di musica, integra ora un set completo di strumenti per l’authoring di musica in audio spaziale, che consentiranno di mixare ed esportare i brani in Dolby Atmos per Apple Music. Chi produce musica potrà utilizzare un numero di plug-in fino a tre volte superiore per registrare sul nuovo MacBook Pro con chip M1 Max. Final Cut Pro e Logic Pro, disponibili da oggi sul Mac App Store, sono app Universal in grado di sfruttare le prestazioni rivoluzionarie e le capacità professionali di macOS Monterey.

Apple introduce Apple Music Voice Plan

La nuova esperienza musicale, progettata in esclusiva per Siri, ha un costo di soli €4,99 al mese

Apple ha annunciato oggi Apple Music Voice Plan, un nuovo piano di abbonamento di Apple Music sviluppato sulla potenza di Siri. Apple Music Voice Plan offre accesso al catalogo completo di 90 milioni di brani, decine di migliaia di playlist, incluse centinaia di nuovissime playlist pensate per stati d’animo e attività, mix personalizzati e stazioni dedicate a generi specifici, oltre alla pluripremiata Apple Music Radio, il tutto tramite Siri a un costo di soli €4,99 al mese.

Leggi anche: