Wwdc 2021 e tutte le novità Apple

Tantissime le novità lato software presentate in occasione dell’evento Wwdc 2021 di Apple, svoltosi nella sera di lunedì 7 giugno in diretta streaming. 

Nuovi sistemi operativi iOs 15 per iPhone, iPadOs 15 per iPad e MacOs Monterey per Mac. Non è stato presentato alcun dispositivo hardware, nonostante i rumors delle ultime settimane puntassero qualche sorpresa. Vediamo nello specifico i dettagli dei vari annunci.

Le novità di iOs 15

Audio spaziale per una qualità della voce superiore su Facetime e con FaceTime Links si possono creare collegamenti immediati per una videochiamata anche a utenti Android e Windows, con SharePlay si possono condividere invece musica, spettacoli o film preferiti con l’interlocutore o anche lo schermo..

Attraverso la funzione Focus si possono scegliere profili preimpostati per gestire le notifiche e relative priorità. Tra le altre novità, la possibilità di creare chiavi digitali per auto o hotel in Wallet, più informazioni su Meteo e l’estrazione di testo riconosciuto dalle foto scattate, poi da incollare dove si vuole.
Arriveranno entro fine anno le rinnovate mappe più dettagliate e realistiche e ricerca spotlight estesa dalle foto ai contatti.

Viene aggiunto il parametro della stabilità della camminata, sull’app Salute, per controllare postura e rischio di caduta, con la possibilità di condividere facilmente col proprio medico tutti i parametri fisici raccolti e grazie alla cancellazione del rumore, con AirPods, sarà più semplice ascoltare le persone circostanti (per persone con problemi uditivi non gravi)

iPadOs 15 e MacOs Monterey

iPadOs 15 prende in prestito da iOs 14 la possibilità di organizzare i widget in libertà nella homescreen e anche l’app library raggiungibile dal dock per una completa personalizzazione e organizzazione.
La gestione del multitasking è stata riprogettata, valorizzando più opzioni e gesture per muoversi da un’app all’altra.

Prendere note con il pennino risulta più semplice grazie a Quick Notes ed alla traduzione automatica di un linguaggio riconosciuto dal sistema. Anche Safari apre a una più semplice organizzazione della sessione di navigazione, soprattutto grazie ai gruppi di tag.

Tante delle novità di iOs 15 approdano anche su MacOs Monterey come per esempio le migliorie di FaceTime, la modalità Focus con profili pensati per quando si lavora, si riposa o non si vuole essere disturbati. AirPlay arriva su Mac, mentre con Universal Control se due dispositivi come un Mac e un Pad sono vicini basta un solo set di tastiera e trackpad per controllarli entrambi.

Tentare di rendere i siti accessibili in modo manuale può essere particolarmente tedioso e poco efficace. Per questo motivo sono nati plugin all-inclusive che, grazie all’intelligenza artificiale, rendono accessibili e conformi le pagine web in modo automatico. Grazie a questi strumenti anche realtà meno strutturate e con budget ridotti possono contribuire a rendere il web un luogo più ospitale per tutti.

Le altre novità tra domotica e iCloud+

Lato domotica, si potrà rispondere al campanello smart da Apple Watch, si potranno visualizzare i video di sorveglianza su Apple Tv e integrare Siri su prodotti di terze parti. 

iCloud+ aggiunge alcune funzioni alla versione standard come per esempio una sorta di vpn chiamata Private Relay, la creazione di indirizzi email provvisori usa e getta per registrazioni con Hide my email, può connettere un numero illimitato di videocamere di sorveglianza e può accogliere un contatto che potrà avere accesso in caso di dipartita del proprietario dell’utenza.

Leggi anche: